Milano

Il Castello Sforzesco di Milano

Lampade sostituite

0

%

0

Qta.

Aiutaci a mantenere la città luminosa.
Segnalaci, in modo semplice e veloce, eventuali lampioni spenti.

fai una segnalazione

A seguito dell’approvazione del “Piano finalizzato all’efficientamento energetico” da parte del Comune di Milano nell’ aprile 2014, è partito il progetto di A2A Illuminazione Pubblica finalizzato alla graduale sostituzione degli stimati circa 136.000 punti luce pubblica della città, una rete che consumava elettricità annua per 114 milioni di Kwh (chilowattora). È stata una vera rivoluzione dell’illuminazione pubblica milanese.

Il piano ha visto la sostituzione di tutto il “parco luci” esistente (lampade a vapori di mercurio, le padelle a incandescenza, i vecchi sistemi al sodio a bassa e alta pressione) con i nuovi sistemi a LED.

I principali vantaggi del progetto condotto a Milano sono stati:

Più risparmio energetico

Ridotto del 51,8% il consumo di energia elettrica, pari a circa 11.000 tonnellate equivalenti di petrolio risparmiate ogni anno.

Più benefici per l’ambiente

Evitata l’emissione di 23.000 tonnellate di CO2 grazie al minor consumo di energia elettrica. Ridotte di 60.000 unità le lampade sostituite ogni anno con un risparmio di 9 tonnellate di rifiuti.

Più sicurezza

Uguale efficienza rispetto alle precedenti lampade (100 Lumen/Watt) e maggiore resa dei corpi illuminanti. Maggiore affidabilità del sistema di illuminazione pubblica.

Meno inquinamento luminoso

Migliore concentrazione del fascio luminoso verso la zona da illuminare. Nessun emissione di luce verso l’alto.